Un elenco per tutti gli amanti della buona cucina.

Ecco la nostra  lista dei 10 cibi da provare in Toscana:

Pappa al pomodoro

Piatto della tradizione  toscana e della cucina povera.

Tra gli ingredienti principe c’è il pane secco , utilizzato per ridurre al minimo lo spreco di cibo, e unito ad altri ingredienti semplici come il pomodoro o salsa di pomodoro e l’olio extra vergine d’oliva… ovviamente è fondamentale che tutti gli ingredienti siano di massima qualità ! Ovviamente in questa ricetta fondamentale è il pane toscano senza sale, ma viene bene anche con quello comune.

Gli ingredienti principe sono : pane raffermo, pomodori, aglio, poco peperoncino, basilico e olio extra vergine d’oliva a crudo per servire il piatto.

Ribollita

La Ribollita è uno dei piatti invernali più popolari in Toscana ed è una zuppa che contiene tanti tipi di cavolo,cipolle,  carote e fagioli. Va servito molto caldo e l’ingrediente principe è il pane raffermo. Il nome fa intuire come era consumato il piatto: veniva mangiato il giorno dopo che era stato fatto, per cui  riscaldato in una pentola con l’olio extravergine di oliva e poi bollito di nuovo; ed è proprio questa  cosa che lo differenzia da una semplice minestra di pane.

Panzanella

La Panzanella è un piatto unico della tradizione toscana costituito da pane raffermo, cipolla rossa e basilico, condito con olio, aceto e sale.

Come si fa??? Lasciare il pane a mollo nell’acqua per 10 minuti, strizzarlo e  includere i pomodori e il cetriolo.

Castagnaccio

Fatto principalmente con castagne: uvetta, pinoli, noci e rosmarino, ma ci sono anche versioni deliziose con scorze d’arancio candito, rosmarino e pinoli.

Panigacci

Sono dei dischi di pane non lievitato preparati sui testi arroventati sul fuoco (tipo crepe). La pastella da adagiare sulla padella  è fatta di farina, acqua e sale. Possono essere accompagnati da formaggi, stracchino, salse e affettati, ma anche in versione dolce la crema di nocciole.

Bistecca alla fiorentina

Caratteristiche fondamentali per una buona fiorentina: un ottimo taglio di carne e una cottura al sangue. La preparazione è molto semplice, basta mettere la bistecca sulla griglia sopra una brace girandola una sola volta, salando la parte cotta prima da una parte poi dall’altra.

Lardo di Colonnata

È un salume prodotto con lardo di maiale stagionato in conche di marmo strofinate con aglio.

Il lardo è alternato a pepe, cannella, chiodi di garofano, coriandolo, salvia e rosmarino. La stagionatura è portata avanti per alcuni mesi (tra 6 e 10) dopodiché è pronto per essere servito in fette sottili con un po’ di pane.

Il cacciucco

Tipico della cucina marinara toscana ne esistono alcune varianti.Si tratta di una zuppa di pesce povero, il pesce è poi impiattato su del pane abbrustolito e agliato e viene aggiunta anche la salsa di pomodoro.

Torta co’ bischeri

Ricetta originaria di Pisa composta da una pasta frolla e da un ripieno molto ricco a base di cioccolata, riso bollito, uvetta, uova, pinoli, frutta candita, noce moscata e liquore. La forma è tonda e la caratteristica visiva sono appunto i bischeri, ossia i ripiegamenti di pasta frolla ripiegata sul margine esterno della torta.

Lampredotto

Il principe dei panini fiorentini! Viene fatto con l’abomaso, uno dei quattro stomaci dei bovini.